Protesto: una volta avviata la procedura è possibile evitarlo?

Il protesto di un assegno o di una cambiale può avere conseguenze molto critiche per chi ne sia responsabile. Per usare una metafora bellica, potremmo dire che esso è considerato alla stregua di un casus belli da parte del sistema creditizio, in quanto chi lo compie diventa automaticamente un soggetto da evitare in maniera accurata. Proprio per questo motivo, prima di entrare a far parte della categoria dei protestati, l’interessato dovrebbe cercare di esperire tutte le strade che possono evitare l’evento. Va infatti sottolineato come una volta che sia stata avviata la procedura è ancora possibile evitare l’iscrizione del proprio nome nell’apposito Registro dei Protesti, che è istituito presso il CAI, la Centrale Allarme Interbancaria delegata ad archiviare tutte le informazioni inerenti l’emissione di assegni e carte di credito.

Per farlo occorre però non solo saldare il

Cos’è il prestito cambializzato?

Al contrario di quello che si pensa, esistono tante tipologie di prestito. Una di queste è il prestito cambializzato, molto diverso dal prestito personale. Il prestito cambializzato, infatti, è solitamente contratto da chi, per mancanza di garanzie o di opportunità economiche solide per convincere un istituto bancario ad elargire un prestito personale, non riesce a trovare altre soluzioni.

Il prestito cambializzato infatti ha bisogno di minori garanzie economiche per essere contratto e quindi anche i tempi di gestazione sono più brevi risultando la migliore soluzione per chi vive determinate soluzioni.

Questa tipologia di operazione finanziaria può essere disposta sia dalle banche, che da istituti privati ed istituti finanziari.

Il prestito cambializzato prende il nome dalla metodologia di pagamento prevista se si decide di contrarre questa opzione. Infatti, il debitore salda alla fine di ogni mese la rata pre-concordata con la

Prestito immediato

Se si è vittima di un incidente, o la propria abitazione ha subito dei gravi danni. Se si è coinvolti in un ingente pagamento che non si riesce più a sostenere o se si è sfortunati scommettitori di borsa. Il prestito immediato è il migliore sistema che permette di disporre di una discreta liquidità nel giro di poco tempo. Il prestito infatti è una delle soluzioni bancarie più utilizzate e permette di far fronte a dei momenti e a delle situazioni che altrimenti potrebbero essere molto più complicate e di difficile soluzione. Nel caso infatti si sia in possesso di un impiego stabile e di un buon reddito mensile, richiedere ed ottenere un prestito sarà un’operazione relativamente breve ed efficace.

Gli istituti bancari ai quale ci si rivolge solitamente, infatti tendono a selezionare i propri interlocutori in base alla possibilità

I prestiti per chi percepisce pensione

Il prestito è la migliore opzione quando si ha bisogno di una certa liquidità per poter operare a fini personali. Se si è vittima di un imprevisto, di un incidente o di una situazione inaspettata a cui bisogna per forza far fronte con un’azione economica, è necessario disporre di libertà economica. Se quindi non si possiedono dei risparmi accumulati o un’entrata economica mensile tale da far fronte anche alle emergenze, allora è il momento giusto per potersi affidare ad un prestito bancario.

Il prestito bancario quindi è la via più affidabile ed utilizzata nel momento in cui si deve per forza di cose disporre di una cifra nell’immediato e non si ha la possibilità di recuperarla in nessun’altra maniera. Ma chi può richiedere un prestito bancario?

I soggetti che vogliono richiedere un prestito bancario devono essere per forza di cose