Casalinghe: quali tutele hanno in Italia?

Il mondo delle casalinghe in Italia non trova grandi tutele, nonostante l’importanza sociale e il peso numerico della categoria. L’unica realmente possibile può essere considerata l’iscrizione al fondo pensione casalinghe. Una mossa di questo genere, infatti, potrebbe permettere l’ottenimento della pensione anche a 57 anni di età, e con 5 anni di contributi, ma soltanto nel caso in cui l’assegno vada a superare 543,60 euro mensili. Nel caso contrario, ovvero se la rendita mensile a cui si ha diritto risulta più bassa, occorre invece attendere i 65 anni per ottenere la pensione e, una volta varcata la soglia, si può ricevere la pensione dal fondo Inps casalinghe senza che sia necessario rispettare una eventuale soglia minima di reddito.

Per quanto riguarda i contributi, se non esiste un tetto, occorre però versare almeno 25,82 euro al mese, mentre per vedersi accreditare tutto l’anno la soglia minima è attestata a 310 euro. I soldi versati in più non vengono spalmati sugli anni successivi, ma vanno esclusivamente ad incrementare l’importo pensionistico. I contributi non possono poi essere riuniti con quelli di altre gestioni previdenziali e il calcolo relativo all’importo spettante sarà appunto imperniato su quanto è stato effettivamente versato. Va però anche ricordato come la pensione casalinghe possa essere cumulata con l’assegno sociale, ovvero quello cui si ha diritto nel caso in cui il reddito non superi i 5824 euro annui, ove il richiedente non sia coniugato, oppure gli 116492,82 euro annui, nel caso contrario.

Prestiti cambializzati per casalinghe: di cosa si tratta?

Le casalinghe, proprio perché non godono di busta paga, hanno naturalmente difficoltà a trovare risposte dal sistema creditizio. Tra quelle che possono sfruttare c’è però il prestito cambializzato per casalinghe, che prevede la presenza di un titolo esecutivo al posto della rata mensile. Nel caso in cui la richiedente non riesca a pagare la cambiale l’ente erogante può rifarsi confiscando il bene ipotecato. Per avere notizie più esaurienti su questa particolare formula creditizia, consigliamo comunque di consultare la rete, ove è possibile reperire guide e informazioni in grado di fare luce sulla materia, a partire da prestiticambializzatisulweb.it.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *