Leasing o finanziamento per l’acquisto di un auto?

Spesso quando parliamo di leasing automobilistico e finanziamento auto tendiamo a confondere i due termini, pensando siano la stessa cosa. In realtà sono due condizioni completamente diverse tra loro, sia nel funzionamento che nei costi stessi del prestito. Al fine di chiarire meglio l’argomento, nelle righe seguenti andremo ad analizzare i due diversi approcci – evidenziandone le differenze sostanziali. Per approfondire il tema possiamo rivolgerci al parere di esperti, leggendo articoli come quelli presenti sul sito internet https://prestitiautosulweb.it/.

Come accennato non dobbiamo associare il termine leasing a un finanziamento auto. Questi due prodotti sostanziali si differenziano in molti punti, che andremo quindi a elencare;

      Il leasing prevede che l’operatore finanziario acquisti la vettura, concedendola poi in prestito al beneficiario del patto. Questo deve poi provvedere a pagare delle rate mensili, che andranno a ripagare il creditore per l’utilizzo dell’automobile stessa. È una sorta di affitto quindi, e mensilmente pagheremo una somma consona a permetterci di sfruttare il mezzo di trasporto. Tra i vantaggi di questo tipo di sottoscrizione troviamo quello di poter cambiare periodicamente la macchina – dando indietro quella vecchia e prendendone una nuova – e un abbattimento dei costi di manutenzione dell’auto stessa. Queste spese, insieme al bollo e all’assicurazione (che copre però un solo guidatore), sono comprese nel prezzo della rata. Inoltre, non essendo proprietari effettivi del mezzo, non risulta che possediamo il veicolo – e quindi non potranno pignorarcelo in caso di insolvenza di debiti precedenti.

      Nel caso di un finanziamento auto invece è il richiedente stesso a impossessarsi della vettura, che pagherà in un’unica soluzione al rivenditore grazie all’aiuto di una banca o finanziaria. L’istituto di credito in questo caso anticipa la somma necessaria all’acquisto, e poi il debitore si impegna a restituirla tramite delle rate mensili in favore del prestatore. La macchina è di proprietà del richiedente, e il prestito è a suo carico. Se decidiamo di sottoscrivere un simile prestito non dovremo versare alcun anticipo (necessario invece con il leasing) e i costi di istruttoria saranno relativamente bassi – soprattutto rispetto a quelli dovuti se dovessimo optare per la prima soluzione. Assicurazione e bollo, in questo caso, sono a carico del guidatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *